Le non ricette

I Friarielli di nonno Mario

I friarielli sono una delle mie verdure preferite, li mangio da quando sono bambina, probabilmente sono stata svezzata direttamente con questa verdura, considerando la mia passione smisurata per questo vegetale.

I friarelli fanno parte della famiglia dei broccoli, sono le inflorescenze poco sviluppate delle cime di rape.

A Napoli i friarielli sono sacri, spesso abbinati alle salsicce o utilizzati in preparazioni da forno (tipo la classica pizza napoletana). Solitamente vengono cotti in padella con olio, aglio e peperoncino, c'è anche chi aggiunge un'acciuga dissalata assieme al soffritto di aglio, a me non piace e preferisco non usarla.

Ho scelto di cuocere i friarielli con lo strutto come faceva mio nonno, un vero esperto di cucina napoletana; da lui ho imparato parecchie preparazioni che poi con il tempo ho preferito "alleggerire" perché davvero troppo pesanti.

Ingredienti:

2 mazzetti di friarielli

Aglio in camicia

Strutto q.b.

1 Peperoncino piccolo

Procedimento:

  • Lavare accuratamente i friarielli  sotto acqua corrente, poi pulirli.
  • Una volta puliti passarli alla centrifuga (quelle per l'insalata) per eliminare l'acqua in eccesso.
  • Sciogliere lo strutto, aggiungere aglio e peperoncino.
  • Quando l'aglio sarà imbiondito rimuoverlo e aggiungere i friarielli.
  • Cuocere per una decina di minuti.
  • Rimuovere il peperoncino prima di servire (non fate come me che spesso mi dimentico e mi ritrovo la bocca in fiamme).

 

Tags Popolari

Your browser doesn't support canvas.

Cuoca Itinerante

Chiara De Luca, appassionata alla cucina fin da bambina, intraprende questa nuova avventura per condividere con voi tutte le sue creazioni in cucina e non solo.
Image
Image

My Facebook Page

My Instagram Gallery

© Copyright 2020 Cuoca Itinerante. Tutti i diritti sono riservati | Design by Codepix